LETTERA DI UNA MAESTRA

17 Giu 2024 | 0 commenti

Una maestra ha inviata la lettera che volentieri pubblichiamo.

E’ un testo da cui traspaiono la sensibilità d’animo e la grande passione della maestra Lella per la scuola e il profondo legame umano che la unisce ai bambini e bambine a lei affidati. L’autrice è pienamente conscia del valore dell’insegnamento e delle responsabilità che ne derivano, che affronta con serenità e gioia, con l’orgoglio di chi è consapevole della delicata missione a lei affidata.

Grazie di ciò che siete e grazie di ciò che mi fate essere.

Grazie delle vostre qualità e delle vostre abilità che mi arricchiscono e mi fanno gustare momenti di grande soddisfazione, persino di orgoglio.

Grazie perché con le vostre esigenze, le vostre richieste mi fate crescere nella pazienza ogni giorno.

Grazie per quando mi chiedete di raccontare una storia, di giocare con voi, di rispondere alle vostre curiosità, di pasticciare a creare insieme perché così mi fate riscoprire la bambina che è in me e che ama prendersi tempo e non vivere di fretta.

Grazie per riuscire a vedere la ragnatela che brilla su di un albero, la nuvola che sembra un elefante, il fiorellino che spunta dal marciapiede.. e li fate vedere anche a me facendomi apprezzare le cose semplici e meravigliose che ci circondano.

Grazie per ogni volta che mi correte incontro per abbracciarmi e per darmi tanti baci o farmi i disegni perché in quel momento mi fate sentire come la regina del mondo intero e cacciate ogni pensiero buio dalla mia mente.

Grazie dei vostri mille “perché” che mi costringono a ripensare il senso delle piccole e grandi cose della vita.

Grazie di ciò che siete e di ciò che mi fate essere perché se oggi sono più dolce, più attenta, più comprensiva, se oggi sono un po’ migliore lo devo a voi.

Ora per alcuni di voi inizierà una nuova avventura, un viaggio che forse vi spaventerà un po’ all’inizio, come è naturale che sia, ma che vi farà conoscere tante persone nuove e vi farà scoprire tante cose interessanti.

Io vi guarderò tutti da lontano, orgogliosa di aver fatta un pezzo di strada con voi e di avervi aiutato a crescere insieme alle vostre famiglie.

E se qualche volta vorrete voltarvi indietro io sarò lì, come il primo giorno, a braccia aperte e pronta ad aiutarvi a spiccare il volo.

Con amore, maestra Lella.

Maestra Lella

0 0 votes
Article Rating
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbero interessarti

IL CANTO FERITO

IL CANTO FERITO

A Lampedusa l’orchestra suona strumenti fatti con il legno dei barconi. La dirige Riccardo Muti per “Le vie...

leggi tutto
CREDE IN DIO?

CREDE IN DIO?

“Crede in Dio?”, chiede l’intervistatore.“Difficile rispondere”… un sorriso indefinibile, un’espressione quasi ilare...

leggi tutto

Contact Us